Stato: Archiviata
24 luglio 2018

Cerimonia di Chiusura Anno Accademico Sportivo 2017/2018

Castello del Valentino, viale Mattioli 39 - Torino

Si è svolta marted' 24 luglio presso il Salone d'Onore del Castello del Valentino la Cerimonia di Chiusura dell'Anno Accademico Sportivo 2017/2018. Al termine della cerimonia si è tenuta la premiazione degli atleti medagliati agli ultimi Campionati Nazionali Universitari 2018, che si sono tenuti in Molise dal 18 al 27 maggio, e dei migliori atleti che si sono distinti a livello giovanile vincendo titoli nazionali ed internazionali.

Al tavolo relatori la Prof.ssa Laura Montanaro, Delegata del Rettore per le Valutazioni Strategiche del Politecnico di Torino, il Prof. Bartolomeo Biolatti, Vice-Rettore per la valorizzazione del patrimonio edilizio dell’Ateneo e la programmazione dello sviluppo edilizio dell’Università degli Studi di Torino, il Prof. Riccardo D’Elicio, Presidente CUS Torino, e il Dott. Nino Boeti, Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte. Il moderatore della conferenza è stato Andrea Ippolito, Direttore Generale CUS Torino.

Il sistema universitario sportivo torinese è cresciuto negli anni, e anche il 2017/2018 è stata un’annata ricca di cambiamenti e sviluppo. Il nuovo anno accademico sportivo CUS porterà importanti novità quali l'implementazione di iniziative a sostegno della carriera universitaria e scolastica delle atlete e degli atleti per consolidare il modello sportivo CUS Torino che vede l’area della formazione dei giovani come un processo integrato tra sport e carriera scolastica prima, ed universitaria poi.
Per l’area universitaria continua il sostegno alle carriere degli studenti attraverso le borse di Studio Agon che dalla scorsa stagione sono passate da 14 a 24.

Si delinea inoltre una novità assoluta nel panorama nazionale che si svilupperà attraverso l’iniziativa “Tutor sportivi e scolastici” che vedrà la nascita di aule studio all’interno degli impianti sportivi universitari dove gli studenti universitari potranno studiare e dare supporto agli atleti più giovani attraverso lezioni di ripetizione e ripasso. Le ripetizioni per gli studenti degli ultimi due anni delle scuole medie superiori diventeranno un valido e diretto supporto all’orientamento degli studi universitari.

La sostenibilità dell’attività sportiva nella sua accezione “green” verrà interpretata attraverso due iniziative: l’efficientamento impianti sportivi universitari e le giornate di “Waste Mob” presso gli impianti sportivi universitari. Rendere efficienti dal punto di vista energetico le strutture sportive significa minori emissioni. Il progetto quinquennale, giunto al suo terzo anno di vita, ha programmato opere di riqualificazione per 3,5 milioni di euro, grazie al supporto della Compagnia di San Paolo come sostenitore principale ed alla contribuzione del Politecnico di Torino e dell’Università degli Studi di Torino.