Stato: Archiviata
14 febbraio 2019

Verso “JUST THE WOMAN I AM” 2019

Al Politecnico solo il 30% delle matricole sono donne: è un gran peccato e non ha senso. Si tratta di un retaggio che ancora dobbiamo superare e che ci stiamo impegnando a corregge. In questo modo stiamo perdendo delle opportunità: perdiamo donne di talento che scelgono altri percorsi rispetto a quelli ingegneristici. Anche tra i docenti sono poche le donne, ma sono donne eccezionali: quattro di queste hanno vinto un ERC Grant e sono partite a fare ricerca in settori legati e affini al mondo della salute. Sono Valentina Cauda, che sta lavorando su farmaci antitumore, Chiara Vitale Brovarone, che studia la rigenerazione delle ossa colpite da osteoporosi, Valeria Chiono invece dirige un laboratorio per la rigenerazione delle cellule cardiache infartuate, e di intelligenza artificiale, disciplina che sarà pervasiva in tutte gli ambiti tecnologici, si occupa Barbara Caputo”. Le parole di Guido Saracco, Rettore del Politecnico di Torino che insieme a Elisabetta Barberis, Prorettrice dell’Università di Torino, Nino Boeti, Presidente del Consiglio Regionale e Riccardo D’Elicio, Presidente CUS Torino ha partecipato alla conferenza di presentazione dell’edizione 2019 dell’ormai tradizionale corsa in rosa “Just The Woman I Am” che si terrà domenica 3 marzo.
Una manifestazione che si snoda tra temi importanti non solo per il mondo femminile: ricerca universitaria, prevenzione, tematiche di genere e benessere. Un evento per comunicare i valori formativi dello sport universitario come strumento di salvaguardia della salute dell’individuo e, grazie alla propria componente aggregativa, di sensibilizzazione dell’opinione pubblica diventando veicolo di cultura a sostegno dell’eliminazione della violenza di genere. L’edizione 2018 ha visto oltre 12mila persone prendere parte alla corsa/camminata non competitiva e per il 3 marzo sono stati stimati 70mila passaggi durante tutta la giornata.
Giunta dunque alla sesta edizione “Just The Woman I Am” ha voluto ampliare i momenti di sensibilizzazione: sabato 2 marzo sarà interamente dedicat0 alla salvaguardia del benessere dell’individuo: in Piazza San Carlo, verrà allestito un vero e proprio "Villaggio della Prevenzione", con visite gratuite offerte dalle associazioni presenti in piazza a partire dalle ore 10.00 fino alle ore 18.00; mentre lunedì 11 marzo alle 20,45 al Teatro Carignano si terrà una “lezione-spettacolo” con testi e regia di Alessandro Perissinotto.